FINANZIAMENTI

Martedì, 03 Aprile 2018

SGQ: Sistema di gestione di qualità. Come che cos'è e come funziona la qualità aziendale.

Certificazioni ISO: cosa sono, perché servono e come fare per ottenerle.

Spesso diverse imprese ci contattano per capire come funziona il mondo delle certificazioni ISO, dei sistemi di gestione di qualità (SGQ), e delle procedure che portano le imprese e le aziende a ottenere tali certificazioni con lo scopo i migliorare i propri processi di produzione, sia di servizi che di beni. Nei post precedenti abbiamo parlato di come si può ottenere un finanziamento per l'avvio di impresa graze al bando di Invitalia Nuove imprese a tasso 0, e al bando di Sardegna Ricerche sull'Innovazione e Turismo. 

Oggi, invece, vediamo in che cosa consiste, nel concreto, la certificazione d qualità per chi un'impresa l'ha già avviata.

La certificazione è, in sintesi, una dichiarazione di un ente terzo rispetto a chi acquista o a chi produce: questa dichiarazione ha l'obiettivo di attestare che il prodotto fornito, o il sistema qualità dell'azienda fornitrice, sono conformi ad una determinata normativa. Nel caso della qualità le norme da prendere in considerazione sono quelle della famiglia delle ISO 9000, recepite in Italia come "UNI EN ISO 9000."


Normativa ISO e sistema gestione qualità: requisiti.

La norma ISO 9001 prevede requisiti generali che possono essere implementati da ogni tipologia di organizzazione; l'ultima revisione della normativa è del settembre 2015 (ISO 9001:2015).

In tal modo è possibile sottoporre a controllo ciclico di qualità il proprio processo produttivo: si parte dalla definizione dei requisiti (espressi e non) dei clienti, e si arriva al monitoraggio di tutto il percorso o processo di produzione.

L'obiettivo è la soddisfazione del cliente; ogni attività, applicazione e monitoraggio delle attività/processi sono infatti volte a determinare il massimo soddisfacimento dell'utilizzatore finale. Le fasi di applicazione della norma partono dalla definizione delle procedure e delle registrazioni per ogni singolo processo o macro processo identificato all'interno dell'organizzazione aziendale.

Il ragionamento comprende tutte le aree organizzative, come ad esempio:

- La direzione aziendale
- La pianificazione
- Il marketing
- La progettazione
- La vendita
- L'approvvigionamento
- La produzione o l' erogazione
- L'installazione
- L'assistenza (post vendita).


ISO 10005: piano della qualità

Nello specifico, per quanto riguarda i fornitori, è importante la ISO 10005, perchè individua le linee guida per la definizione del piano di qualità. Il piano di qualità è uno strumento utile che ogni fornitore dovrebbe utilizzare per dimostrare di poter garantire le clausole contrattuali nei confronti del cliente. Il piano della qualità infatti, può essere considerato un sottoinsieme del sistema qualità di una azienda che, sebbene non in possesso della certificazione ISO 9001, ha intenzione di esplicitare nei confronti del cliente le regole di comportamento del proprio sistema.


In Italia e in Europa, la certificazione di qualità si sta diffondendo notevolmente. Per alcuni settori, e in relazione ai concorsi pubblici, ad esempio, (appalti e bandi), la ISO 9001 è diventata oramai obbligatoria.


A partire dal 28 marzo 2018, puoi ottenere un finanziamento per avviare e implementare il tuo percorso di certificazione del sistema di qualità aziendale secondo gli standard BRC e IFS, grazie al bando di Sardegna Ricerche chiamato SERVIZI PER L’INNOVAZIONE NELLE MPM

Scopri come, ciccando sul link del bando o sul bottone in basso!


SCOPRI IL BANDO

 

Letto 669 volte

Condividi questo contenuto:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn